spettacoli

PECORE NERE
di Stefano Benni

Una diva delle telenovelas adultera compulsiva. Un’ape operaia con nostalgie leniniste. E un cane ad un passo dal manicomio perché nonostante le attenzioni del padrone non riesce ad amarlo come vorrebbe. Tre creature, tre femmine, tre personaggi che non temono la propria personalità, che insegneranno a una vecchia amica – in una notte turbolenta e sorprendente, facendosi aiutare dalla complicità della musica – a ritrovare la parola, ora che è costretta in un ospizio e dimenticata da tutti. Quattro pecore nere che ci faranno divertire, commuovere, sognare con le loro contraddizioni. Quattro donne che amano la vita fino a cantarcela.

con Valentina Chico, Elisa Benedetta Marinoni, Gisella Szaniszlò, Valentina Virando
Creazioni all’uncinetto Alessandra Roveda
Scene Katia Titolo
Disegno luci Paolo Meglio
Musiche Aleph Viola
Fonica Michele Boreggi
Video Adriano Candiago
Locandina Luca Ralli
regia Alessandro Tedeschi

una produzione Bottega Rosenguild e Teatrino dei Fondi
in collaborazione con Pierfrancesco Pisani
e il sostegno di Regione Toscana, Comune di Fucecchio e Comune di San  Miniato

Il cast tutto al femminile, guidato dal regista Alessandro Tedeschi, è impeccabile nella caratterizzazione dei quattro personaggi.

Alessandra Manenti • teatrionline.com

Nulla delude in questo allestimento di Tedeschi, dalla bravura delle attrici alla scena semplice e al tempo stesso vivace `{`...`}`
Colpisce la profondità commovente che si nasconde dietro alle battute e ai giochi di parole.

Chiara Bencivenga • gufetto.press

Le pecore nere hanno conquistato il pubblico `{`...`}` si ride, a momenti di gusto, catturando questi scorci d'umanità alla deriva.

Lucia Aviari • Messaggero Veneto

Quattro attrici bravissime nel trasmettere l’ilarità e l’emozione necessarie al godimento di questa esperienza teatrale, leggera e profonda allo stesso tempo, come ci si aspetterebbe dall’autore del testo, Stefano Benni. `{`…`}` Meravigliosi gli oggetti di scena lavorati all’uncinetto da Alessandra Roveda.

Caris Ienco • persinsala.it